Alimena Calcio

Jump to content.

A.S.D.Alimena TV


canale video A.S.D.Alimena

Raduno Alimenese

Raduno Comunita alimenese

Festival Natalizio

2004 - 2005 - 2006 - 2007- 2008 - 2009 - 2010 - 2011 - 2012
Festival Natalizio

Tutte le gare


Ultimi Commenti

  • Danilo: ringrazio maurizio per i complimenti :)
  • salvatore: complimenti ai ragazzi per il campionato, avete avuto alti e bassi ma tutto sommato siete andati oltre le...
  • maurizio domina: sono stracontento per danilo e ne approfitto per ringraziarlo via web.anche un furgone serve a far 2...
  • peter: era da ventanni che non si vedeva più un fenomeno nella squadra di alimena il prossimo anno seguiro...
  • maurizio domina: enzuccio !!!!puri tu ti cci minti?grazie per la dedica.sai che ci conosciamo e stimiamo da oltre 20...

Pagina facebook



SOSTIENI LA SQUADRA

Socio Sostenitore

Diventa Socio Sostenitore diventa Socio Sostenitore

Il nostro Paese

Alimena www.alimenaonline.eu

Cerca

Area riservata

Leggi gli altri articoli

<< articolo precedente -
>> articolo successivo -


Condividi sul web
  • Print
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • email
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Twitter
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio
  • PDF

24/01/2010 – IV° di Ritorno (Panormus-Alimena 2-1)

Inserito il 24 gennaio 2010 Stampa articolo Stampa articolo RSS commenti. [19]

Panormus – 2 1 – Alimena
2°T – 9° – Cimino
2°T – 43° –
1°T – 22° – Giuseppe Pantina

Migliore in campoMigliore in campo
Fabrizio Mingoia

Arbitro: Alimena vs panormusArbitro: Bonomo (TP)
VOTO 6
buona personalità, anche se favorire leggermente i padroni di casa sembra diventato fisiologico nel calcio specialmente rispetto alle matricole

4° GIORNATA RISULTATI
Andata: 11/10/2009 – 15:30 Ritorno: 17/01/2010 – 14:30 Andata Ritorno
ALIMENA PANORMUS 4 – 1 1 – 2
ALTOFONTE A.S.D. CEPHALEDIUM 1 – 0 0 – 1
CIMINNA TERMITANA 1952 3 – 2 2 – 3
E. CHE GUEVARA PARTINICO 3 – 0 1 – 3
EURO SCIARA COLOMBA BIANCA 6 – 2 0 – 1
PALERMITANA CALCIO REALPALERMO 4 – 1 2 – 2
STELLA D ORIENTE CITTA DI CASTELLANA 1 – 1 1 – 0

Video-Cronaca

riprese e montaggio di Giovanni Di Paola.
Scarica  Panormus vs Alimena 2 – 1

Cronaca

di Castrenze Calascibetta.

L’Alimena subisce l’ennesima sconfitta, in casa della Panormus, per 2 a 1 e viene agganciata in fondo alla classifica dal Colomba Bianca. Come di consuetudine gara dai due volti per i giallo-verdi, primo tempo disputato con buone trame di gioco e con molta attenzione; gli ospiti si chiudono bene, abili nelle ripartenze con Mingoia e Pantina sempre pronti a mettere in difficoltà la retroguardia avversaria. L’Alimena al 21° passa con il solito Pantina, dopo il gol del vantaggio i giallo-verdi sfiorano in più occasioni la rete del raddoppio con lo scatenato Mingoia che con la sua velocità mette spesso in difficoltà gli avversari, ma la mira è imprecisa e si va al riposo con il punteggio di 1 a 0. In apertura di ripresa i padroni di casa chiudono gli avversari nella propria area di rigore e all’ 8° arriva il gol del pareggio con Cimino dagli sviluppi di un calcio di punizione. I giallo-verdi stentano a reagire, complice un evidente calo fisico e la Panormus ne approfitta ed è bravo Scelfo in un paio di occasioni ad opporsi alle conclusioni degli attaccanti, ma al 28° è costretto a capitolare, a realizzare la rete è Cerniglia in sospetta posizione di fuori gioco e dopo aver commesso un evidente fallo sul difensore, per il direttore di gara il sig. Bonomo di Marsala è tutto regolare; l’arbitro si rende di nuovo protagonista qualche minuto dopo non concedendo all’Alimena un rigore netto per una evidente deviazione con la mano in piena area. Gli ospiti ci provano fino all’ultimo e nei minuti finali è Pantina a sfiorare il pari ma la sua deviazione è imprecisa e finisce sul palo. Formazione rimaneggiata, incompetenza del direttore di gara e scarso impegno infrasettimanale dei giocatori giallo-verdi i motivi di questa sconfitta, senza sacrifici è impossibile raggiungere qualsiasi obbiettivo.

Prossimo turno

5° GIORNATA RISULTATI
Andata: 21/10/2009 – 15:30 Ritorno: 31/01/2010 – 14:30 Andata Ritorno
ALTOFONTE A.S.D. ALIMENA 8 -3
CEPHALEDIUM EURO SCIARA 1 – 0
CITTA DI CASTELLANA PALERMITANA CALCIO 0 – 5
COLOMBA BIANCA STELLA D ORIENTE 1 – 7
PARTINICO CIMINNA 1 – 1
REALPALERMO E. CHE GUEVARA 2 – 2
TERMITANA 1952 PANORMUS 2 – 2

Pagelle

Scelfo A. 6,5: Attento e reattivo.

Cipriano F.5: Soffre le l’incursioni e la velocità degli attaccanti avversari, fa quello che può.

Schillaci E. 6: Sempre pronto a rilanciare i suoi compagni, soffre nella ripresa quando la squadra viene schiacciata nella propria metà campo.

Tedesco A.6: Prima gara da titolare della stagione, buona condizione fisica.

Mingoia F. 7: Mette spesso in difficoltà la retroguardia avversaria con la sua velocità, a tratti incontenibile.

Li Pera F. s.v.:

Di Pietro G. 5: Buon primo tempo crolla nella ripresa.

Macaluso D. 6: Meno brillante del solito, reduce da un infortunio muscolare, disputa un buon primo tempo.

Albanese E. 6: Anche lui in precarie condizioni fisiche disputa una buona gara e guida una difesa sempre in emergenza.

Pantina G. 6,5: Tanto movimento, segna e manca il gol del pareggio sul finire di gara.

Vilardi M. 6: Gara ordinata, sempre alla ricerca della migliore condizione fisica..
Federico F. 5,5: Al rientro dopo una lunga assenza, paga la scarsa preparazione fisica.

Foto

panormus_alimena1

panormus_alimena2

panormus_alimena3

Condividi sul web
  • Print
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • email
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Twitter
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio
  • PDF
  1. castrenze lo ha inserito il 30 gennaio 2010:

    le parole di maurizio sono solo dettate dall’amore che prova per questi colori e per tutti i ragazzi alimenesi e non. L’impegno domenicale ai ragazzi non manca, ma mister Di Benedetto ci insegna che i risultati si ottengono solo con i sacrifici e l’impegno settimanale di gran parte dei giocatori non è costante, così si spiega il grave calo fisico che subisce la squadra nei secondi tempi.
    una squadra dalle grandi potenzialità che si perdono solo per la mancanza di allenamento e quello che è più grave è che i giovani del gruppo sono ancora meno predisposti al sacrificio. con affetto saluto Damiano, Maurizio e mister Di Benedetto.

  2. mingoia lo ha inserito il 30 gennaio 2010:

    il calcio è fatto d fortune e sfortune, di emozioni positive e negative e d momenti buoni e brutti l’importante è che domani c riprendiamo quello x cui stiamo lottando e farlo tutti assieme cm un vero gruppo e cm una vera squadra d calcio sia x noi giocatori ma soprattutto x tutte quelle persone cm maurizio damiano ecc…. che anche da lontano c seguino cn il cuore e anche x tutte le persone della dirigenza che dal lunedi alla domenica lavorano x noi. forza ragazzi la salvezza abbiamo dimostrato in piu partite che è alla nostra portata ma c vuole cuore e impegno ma soprattutta voglia d scendere in campo e portare domenica dopo domenica punti a casa..

  3. MAURIZIO lo ha inserito il 29 gennaio 2010:

    grazie ,damiano.mi sento in colpa per il mio sfogo,pur non volendo lontanamente accusare e/O rinfacciare niente.e chi mi conosce bene lo sa.mi auguro che il lato positivo del mio sfogo lo abbiano appreso i nostri ragazzi .anche se di questo non dubito affatto,conoscendone la loro intelligenza e i loro valori.sono sicuro che rimarremo fino all’ultimo sulla stessa barca uniti piu’ che mai e raggiungeremo assieme lastessa beata meta.FORZA GIALLOVERDI

  4. Damiano Castelnuovo Rangone lo ha inserito il 29 gennaio 2010:

    Egregio Mr.Di Benedetto, non voglio fare l’avvocato del diavolo,conosco bene Maurizio ci sentiamo spesso riguardo la squadra,penso di interpretare quello che ha scritto.La sua voleva essere e lo è una critica costruttiva,invogliare i ragazzi a dare il massimo.E’ risaputo l’amore di Maurizio verso questa squadra ,ha gia’ organizzato due raduni a Varese portando la squadra e piu’ di duecento Alimenesi a passare una giornata di aggregazione sotto la bandiera gialloverde.Mi creda Mr.Di Benedetto non è facile,riguardo l’ impegno della squadra ci si attiene alla pagina della cronaca di Castrenze,lo scarso impegno della squadra è stato evidenziato dal cronista.Spesso in vantaggio ci facciamo rimontare nell’ultima mezzora e Lei mi insegna che la cosa al di la’di episodi fortuiti è segno di approssimativa preparazione.Ringraziandola per gli apprezzamenti verso la nostra squadra,a voi un augurio per i play-off,ai gialloverdi come sempre non mollare perchè la salvezza è alla nostra portata

  5. MAURIZIO lo ha inserito il 29 gennaio 2010:

    sul gruppo di facebook abbiamo raggiunto quota 200 iscritti.200 persone che ogni domenica saranno al vostro fianco e vi aiuteranno nell’impresa.FORZA RAGAZZI,NON MOLLATE MAI.

  6. MAURIZIO lo ha inserito il 28 gennaio 2010:

    volevo rispondere con toni pacati e senza uno zelo di polemica al mister.il dono è un modo di dire,io ho citato sacrifici e legami ai colori auspicando che i ragazzi non mollano.conosco bene i ragazzi e so che capiranno bene lo sfogo.consapevole che loro capiranno anche chi si sta sfogando perchè con loro ho un legame fortissimo e ci conosciamo e stimiamo all’inverosimile .lascia perdere il dono,è l’ultima delle cose su cui mi applico,ma se uno parla di scarso impegno negli allenamenti….lei da mister cosa direbbe?.quello che faccio e faro’ sempre con tutto il cuore.grazie a lei per la simpatia che nutre nei riguardi dei nostri colori.anch’io sono consapevole delle difficolta’ del campionato.forse sono stato pesante ,ma caro mister i nostri ragazzi li festeggeremo al solito raduno.sempre e come sempre.ho sempre scritto :non mollare,ragazzi,non mollare.in bocca al lupo per la sua squadra ed un abbraccio a tutti,con affetto e stima infinita

  7. Mr Di Benedetto lo ha inserito il 28 gennaio 2010:

    Sono il mister della Panormus(ovvero l’ultima squadra che l’Alimena ha incontrato..) e volevo rispondere a quanto scritto dal Signor Maurizio nei confronti dei giocatori della propria squadra. Capisco l’amarezza,la delusione,il rammarico per l’ennesima vittoria gettata al vento…ma le sue parole nei confronti dei calciatori alimenesi le trovo PESANTI,INGIUSTE E FUORI LUOGO. Questi ragazzi hanno lottato dal primo minuto fino all’ultimo della gara,mettendo la mia squadra in difficoltà per tutti i 90 minuti…non mi sono sembrati affatto degli pseudo-atleti. Credo che questi ragazzi vanno sostenuti ancor di piu’ e non hanno bisogno di sentirsi rinfacciare del dono natalizio ricevuto…Un dono è tale se fatto con il cuore. Si ricordi che questi ragazzi non percepiscono rimborso e stanno affrontando questo duro campionato di 1^Categoria solo con la loro passione ed amore per questo sport. Sono sicuro che sono i primi loro amareggiati per come stanno andando le cose e faranno di tutto per salvare la Squadra. Io per come li ho visti Domenica posso solo dire che hanno messo in campo tutto l’impegno necessario,mostrando anche buone doti tecniche e soprattutto hanno messo tanto impegno e tanto cuore. Ho scritto queste parole per testimoniare l’impegno dei calciatori dell’Alimena e perchè non mi sono sembrate giuste le parole del Signor Maurizio(spero non me ne voglia..) In bocca al lupo sempre e non mollate!!!

  8. MAURIZIO lo ha inserito il 28 gennaio 2010:

    voglio essere sincero.sono profondamente incazzato,deluso e mortificato.e, credetemi,che come me ce ne sono tanti.leggere che una squadra si allena poco è un’offesa per tutti i tifosi che hanno a cuore le sorti della squadra e il paese che ogni domenica gli pseudo-atleti rappresentano.chi vive lontano,chi fa dei sacrifici cosa puo’ provare al posto dell’orgoglio alimenese?solo umiliazione.non avete capito ed afferrato il senso del dono natalizio,e di questo voglio scusarmi con chi ha contribuito.persone che lavorano duramente,fanno sacrifici e tirano fuori 5 euro e persone che PUR non lavorando tirano fuori 5 euro,anche 2 euro.perchè e per chi?e leggo che pesudo-fuoriclasse di 1 cat.non si allenano ,quando l’impegno dovrebbe essere un divertimento solo per privilegiati,come dovreste sentirvi al cospetto di chi ha perso il lavoro,chi lavora di notte,chi si alza alle 5 di mattina ,chi dona fior di quattrini(e ce ne sono)?.parlo per tutti gli emigrati che mi hanno contattato e mi hanno spinto a scrivere queste parole e per rispetto nei loro confronti DEVO SCRIVERLE,eppure vi segue?!?!.dai,ragazzi un po’ di rispetto per tutti noi che facciamo piu’ del nostro con il cuore.vi chiediamo solo una cortesia:vivete nel nostro(e dico nostro)paesino,ABBIATE CONSIDERAZIONE di chi vi ha stimato fino ad ora e credete in quello che fate.non credo di chiedere troppo.è piu’ difficile mandare un trofeo natalizio (raccogliendo adesioni)che fare degli allenamenti o buttare il sangue domenica.ALIMENA SIETE VOI,MA ANCHE NOI.o no?

  9. marco sciara lo ha inserito il 27 gennaio 2010:

    importante vittoria dello sciara nel recupero col castellana………
    Euro sciara- Castellana 3 a 1

  10. Enzo Albanese lo ha inserito il 27 gennaio 2010:

    abbiamo un problema con la cassetta del secondo tempo.. cmq a breve pubblichiamo

  11. GIUSEPPE lo ha inserito il 27 gennaio 2010:

    MA IL VIDEO DELLA PARTITA QUANDO LO METTETE??????

  12. Arbitro di calcio lo ha inserito il 27 gennaio 2010:

    Caro sign. Marco mi dispiace firmarmi con l’anonimo ma per motivi di regolamento non ci possiamo firmare…comunque non sono l’arbitro di Domenica
    Grazie e auguri di Buon campionato

  13. Damiano Castelnuovo Rangone lo ha inserito il 27 gennaio 2010:

    Ragazzi,raggiunto il fondo tiriamo fuori l’orgoglio,la classifica ci da’un lumicino di speranza,cerchiamo di tirarci fuori.Bisogna uscire con la lingua penzoloni a partita finita e non dare colpe ai direttori di gara ragazzi alle prime esperienze.Vi seguiamo in tanti anche da lontano,mettiamoci il cuore porca miseria!!!

  14. marco lo ha inserito il 26 gennaio 2010:

    Caron Sign Arbitro nessuno nega o dubita della vostra buona fede xkè ognuno è artefice del proprio destino, se noi ci allenassimo di piu o facessimo meno errori sotto porta nn avremmo problemi, però le posso garantire che da squadra matricola del campionato qualche disattenzione in più la stiamo subendo…ma le ripeto ognuno è artefice del proprio destino.Inoltre nn credo di aver scritto che “gli arbitri ci stan facendo perder punti”.Per il resto nn so con chi sto parlando(COSA POCO GRADEVOLE E CONSONA AL SUO SMS DI LEALTA’ BUONA FEDE E PASSIONE)ma posso dirle che se lei è l’arbitro di domenica, nn posso che farle i complimenti(come a tutti gli arbistri della sezione di trapani o marsala fin ora incontrati), se nn per il doppio errore(fuorigioco e netta spinta da dietro) in occasione del loro secondo goal e del tocco di mano nn visto con conseguente rigore negato, errori che sommati al nostro calo fisico ed alla nostra imprecisione ci han portati alla sconfitta.
    Cordiali saluti Marco Vilardi.
    Spero di conoscerla presto.

  15. Arbitro di calcio lo ha inserito il 26 gennaio 2010:

    Risposta al commento del Sign. Marco.
    Caro Sign. Marco sono un arbitro di calcio e sono fiero di esserlo volevo rispondere all’accusa che gli arbitri stanno facendo perdere punti alla sua squadra.Noi ARBITRI prima di essere arbitri siamo persone umane e come tutte le persone umane cercano di sbagliare il meno possibile.Purtroppo noi abbiamo questo ruolo,di essere decisivi,di decidere le sorti di un incontro di calcio ma posso garantire a nome di tutti gli associati,che noi arbitriamo con passione e sopratutto in Buona Fede…Tanti Auguri per il proseguo del campionato..

  16. Mr Di Benedetto lo ha inserito il 25 gennaio 2010:

    Vi faccio un grosso in bocca al lupo per il finale di campionato, se continuate a giocare con questa grinta,potete lottare fino alla fine per ottenere una salvezza in un torneo molto duro e competitivo.
    Ci tenevo inoltre(se è possibile) dedicare la vittoria della mia Squadra a Vincenzo,(un carissimo amico mio) che purtroppo ha perso da poco il Papa’ e a lui va il mio abbraccio e la mia dedica.

  17. MAGLIA N° 12 lo ha inserito il 25 gennaio 2010:

    NOI NOI MOLLIAMO …..NEMMENO A PENSARCI

  18. marco lo ha inserito il 25 gennaio 2010:

    Non so cosa dirvi davvero.
    Tre minuti alla nostra più difficile sfida professionale.
    Tutto si decide oggi.
    Ora noi, o risorgiamo come squadra, o cederemo un centimetro alla volta, uno schema dopo l’altro, sino alla disfatta. Siamo all’inferno adesso, signori miei. Credetemi.
    E… possiamo rimanerci, farci prendere a schiaffi oppure aprirci la strada lottando verso la luce.
    Possiamo scalare le pareti dell’inferno un centimetro alla volta.

    Io però non posso farlo per voi, sono troppo vecchio.
    Mi guardo intorno vedo i vostri giovani volti e penso… certo che… ho commesso tutti gli errori che un uomo di mezza età possa fare. Sì perché io ho sperperato tutti i miei soldi, che ci crediate o no. Ho cacciato via tutti quelli che mi volevano bene e da qualche anno mi dà anche fastidio la faccia che vedo nello specchio.
    Sapete col tempo, con l’età tante cose ci vengono tolte ma questo fa… fa parte della vita.
    Però tu lo impari solo quando quelle cose le cominci a perdere e scopri che la vita è un gioco di centimetri. E così è il football.
    Perché in entrambi questi giochi, la vita e il football, il margine d’errore è ridottissimo. Capitelo…
    Mezzo passo fatto un po’ in anticipo o in ritardo e voi non ce la fate. Mezzo secondo troppo veloci o troppo lenti e mancate la presa. Ma i centimetri che ci servono sono dappertutto, sono intorno a noi, ci sono in ogni break della partita, ad ogni minuto, ad ogni secondo.
    In questa squadra si combatte per un centimetro. In questa squadra massacriamo di fatica noi stessi e tutti quelli intorno a noi, per un centimetro. Ci difendiamo con le unghie e con i denti per un centimetro.
    Perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri, il totale allora farà la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la differenza tra vivere e morire.
    E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro è colui il quale è disposto a morire che guadagnerà un centimetro.
    E io so che se potrò avere un’esistenza appagante sarà perché sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro. La nostra vita è tutta lì. In questo consiste, e in quei 10 centimetri davanti alla faccia.

    Ma io non posso obbligarvi a lottare! Dovrete guardare il compagno che avete accanto, guardarlo negli occhi. Io scommetto che ci vedrete un uomo determinato a guadagnare terreno con voi. Che ci vedrete un uomo che si sacrificherà volentieri per questa squadra, consapevole del fatto che quando sarà il momento voi farete lo stesso per lui.
    Questo è essere una squadra, signori miei!
    Perciò… o noi risorgiamo adesso, come collettivo, o saremo annientati individualmente.
    È il football ragazzi! È tutto quì.
    Allora, che cosa volete fare?

    Parole di Al Pacino in “Ogni maledetta domenica”
    Forza ragazzi prendiamoci qsta salvezza…dovremo esser piu forti degli avversari e degli ARBITRI…ma solo se lo vorremo.

  19. tifoso di palermo lo ha inserito il 24 gennaio 2010:

    non lasciatevi ingannare dal risultato perche l’alimena ha giocato una gran bella partita il primo tempo direi perfetto poi nel secondo tempo è calata di tonoe la differenza e stata due palle gol con due reti per la panormus due palle GOL per i gialloverdi direiclamorose con nulla di fatto, ai ragazzi mi sento di dire non mollate forza alimena.


Rss Alimena Calcio RSS feed dei commenti a questo articolo.




Vedi anche

Leggi gli altri articoliTorna su

<< articolo precedente -
>> articolo successivo -