Alimena (Pa) – L’ Assessore Roberto Tedesco rinviato a giudizio. L’opposizione chiede le dimissioni e la costituzione dell’ Ente come parte civile

Alimena (Pa) – L’ Assessore Roberto Tedesco rinviato a giudizio. L’opposizione chiede le dimissioni e la costituzione dell’ Ente come parte civile

L’ Assessore al Bilancio e alla Pubblica Istruzione del Comune di Alimena, Roberto Tedesco, al secondo mandato con le medesime deleghe, è stato rinviato a giudizio per fatti inerenti la sua professione di docente presso la Scuola Media di Alimena dove alcune famiglie all’inizio dello scorso anno si erano rivolte alle autorità competenti per denunciare presunti “maltrattamenti” nei confronti dei loro figli.

Dopo la recente decisione dell’ Amministrazione Comunale di costituirsi parte civile nel procedimento giudiziario contro l’ ex-Sindaco Giuseppe Scrivano, accusato di voto di scambio politico-mafioso in occasione delle Regionali di Ottobre 2012, ora è la volta di un componente dell’ attuale Giunta, per il quale l’ opposizione, con nota indirizzata ai rappresentanti delle istituzioni locali, chiede, oltre alle immediate dimissioni, che anche in questo caso l’Ente – vista la “particolare attenzione dell’attuale Amministrazione ai temi della legalità” – si costituisca parte civile.

rinvio a giudizio tedesco

© 2014, www.alimenaonline.eu. Tutti i diritti riservati.

Torna su

Tag:



TRADUCI ARTICOLO


ARTICOLI CON LO STESSO TAG
  • 6 novembre, 2017
    Alimena (Pa) – Risultati Elezioni Regionali 2017
  • 1 marzo, 2016
    Alimena (Pa) – Clima politico rovente, dalle tecnologie per giustificare le assenze dell’ assessora ai comunicati appesi al palo (video)
  • 4 febbraio, 2016
    Alimena (Pa) – Ecco il rinnovamento: il Sindaco inaugura l’ Amministrazione a distanza. L’assessora Mari Albanese assente in giunta per 15 volte consecutive (video)
  • 13 gennaio, 2016
    Alimena (Pa) – Nessun taglio considerevole alle spese. Per le festività natalizie l’ Amministrazione spende più del 2014
  • 23 marzo, 2015
    Alimena (Pa) – Non si placano le polemiche. “Amare Alimena” attende il Sindaco in Consiglio Comunale
  • 18 marzo, 2015
    Alimena (Pa) – E mentre si dimette anche l’ Assessore Mustafi, il Sindaco risulta essere sempre più “inadeguato” (video)
  • 17 marzo, 2015
    Alimena (Pa) – La risposta della minoranza alle ultime dichiarazioni del Sindaco
  • 23 settembre, 2014
    Alimena (Pa) – Comizio del gruppo politico di minoranza “Amare Alimena” (video)
  • 18 settembre, 2014
    Alimena (Pa) – La minoranza scende in piazza. Domenica 21 Settembre previsto un comizio
  • 21 agosto, 2014
    Alimena (Pa) – Doloso l’incendio che ha devastato la Balza Areddula. Il Sindaco: “nessuno zio Fester di turno ci può cacciare” (audio)
  • 9 agosto, 2014
    Alimena (Pa) – Incendiata l’auto dell’Assessore Mustafi. Continuano gli atti intimidatori
  • 14 luglio, 2014
    Alimena (Pa) – Sondaggio periodico di gradimento sull’operato dell’ Amministrazione Comunale
  • 11 luglio, 2014
    Alimena (Pa) – Il Comune si costituisce parte civile nel procedimento giudiziario contro l’ex-Sindaco Giuseppe Scrivano
  • 3 giugno, 2014
    Alimena (Pa) – L’Assessore D’Angelo rassegna le dimissioni. Al suo posto il consigliere Giacomo Ippolito
  • 26 maggio, 2014
    Alimena (Pa) – Risultati Elezioni Europee (25/05/2014)
  • 19 Commenti su “Alimena (Pa) – L’ Assessore Roberto Tedesco rinviato a giudizio. L’opposizione chiede le dimissioni e la costituzione dell’ Ente come parte civile”

    1. Premesso che gli ATTI DI VIOLENZA sono SEMPRE E COMUNQUE DA CONDANNARE, perché messi in opera da persone vili, se il sindaco o chi scrive sui quotidiani lo ritiene opportuno, coloro che non condividono l’operato dell’attuale amministrazione, possono “eventualmente” smettere di……………………………………………………………………………………………………
      “ CRITICARE DEMOCRATICAMENTE” e di svolgere il ruolo di controllo che i cittadini hanno loro assegnato. VIVA LA LIBERTA’!
      CONSIDERATA L’ATTENZIONE DEL SINDACO VERSO I TEMI DELLA LEGALITA’,
      (COSI’ COME HA SEMPRE FATTO LA PASSATA AMMINISTRAZIONE),
      CREDO SIA COMPITO SACROSANTO DELL’OPPOSIZIONE:
      1. FAR RILEVARE L’OMISSIONE DI UNA FATTURA IN BILANCIO;
      2. CRITICARE -IN UN MOMENTO DI CRISI- IL COSTO DEL SEGRETARIO COMUNALE(DI CIRCA EURO 70.000,00/SETTANTAMILA );
      3. CHIEDERE LE DIMISSIONI DELL’ASSESSORE TEDESCO ROBERTO DOPO IL RINVIO A GIUDIZIO DELLO STESSO.
      CREDO INOLTRE SIA ATTEGGIAMENTO CORRETTO E COERENTE DA PARTE DEL SINDACO E DELLA GIUNTA COSTITUIRSI PARTE CIVILE NEL PROCESSO CHE RIGUARDA L’ASSESSORE TEDESCO, altrimenti la loro azione risulta essere solo una vera e propria “STRUMENTALIZZAZIONE”.
      CHI AMMINISTRA NON PUO’ FARE SOLO STRUMENTALIZZAZIONI MA FATTI!!!
      Chiedo infine ai corrispondenti di stampa di essere “IMPARZIALI” altrimenti rischiano di essere considerati “ADDETTI STAMPA DI PARTE”.
      Pino Scrivano

    2. Ma ke belle cazzate ke si leggono in questo Blog. Vergogne sopra vergogne, insomma non si finisce mai di stupire ki legge ahahahahahah robba da pazzi !!!!

    3. Peccato in questo straordinario paese,maggioranza,opposizione,sindaco ed ex sindaco hanno completamente smarrito il lume della ragione, dedicando i propri pensieri ha formulare accuse reciproche, disinteressandosi dei problemi veri e delle difficoltà che attanagliano la comunità.
      Siate persone serie dimostratelo con i fatti,smettetela di sbranarvi come dei lupi,è la vostra coscienza che ve lo impone, se ancora ne avete.
      GRAZIE!!!!!!!!!!!!!!!!!

    4. Mi date notizie. L’assessore tedesco si è dimesso ? Sono indignato da questo comportamento dell’amministrazione. Io non voto ad alimena, ma sono un tifoso dell’attuale Amministrazione. Non vorrei prendere delusioni dall’incoerenza.

    5. Scusami signore “Dimissioni subito”,il termine garantista non puoi adoperarlo a tuo piacimento.”Presunti maltrattamenti “testuali tue parole,rimangono presunti fino ad una sentenza definitiva passata in giudicato.Ti sei mai posto la domanda,se tra qualche anno l’assessore venisse assolto ?L’accusa di strumentalizzare i ragazzi del museo la ritengo indegna ed offensiva.Il museo è sempre stato un mio pallino,niente di personale ma lo ritengo un modo per ricordare il nostro passato,ho partecipato l’anno passato,lo faro’ anche questa volta ,sempre disponibile in futuro sperando in una sede stabile.Non mi dilungo molto vista la tua curiosita’ per il mio voto sufficiente verso l’amministrazione.E’ un voto di stima verso qualche giovane ,non tutto è da buttare qualche cosa di buono c’è.Sperando di essere stato chiaro e non aver tralasciato qualche tua curiosita’ saluto l’uomo “mascherato” sotto l’anonimato.

    6. damiano perdonami!! sembra quasi che tu faccia finta di non capire!! qua siamo tutti garantisti!! ma un assessore alla pubblica istruzione indagato per “presunti maltrattamenti” a scuola non deve dimettersi?? o il fatto che continui ad andare a scuola con l’attrito verso quelle famiglie etc etc.. è una cosa normale?? questa amministrazione ha strumentalizzato la legalità e la trasparenza (solo per demonizzare gli avversari) come tu adesso stai strumentalizzando questi quattro ragazzini. Anche quelli che dovevano “rinnovare” alimena sono giovani ma hanno fallito perchè complici e incapaci di reagire al plagio di gente che da 30 anni utilizza le istituzioni esclusivamente per avidità personale: il famoso potere che logora tutti. Adesso che devono dimostrare serietà si tirano indietro, mettendo a nudo tutta la malafede con la quale fino ad oggi hanno parlato appunto di trasparenza e legalità.

      Ma se ancora non è chiaro provo a spiegartelo nella maniera più semplice possibile: metti che tra 2/3/4 anni l’assessore viene condannato, significherebbe che avrà amministrato per 2/3/4 anni senza averne titolo. Non si può correre questo rischio perchè l’interesse comune va oltre le vicende del singolo. Ripeto: LE ISTITUZIONI VANNO TUTELATE e se una Giunta di “CULTURA” non riesce a fare suo questo semplice concetto, allora dovrebbe spiegare che cosa ci faceva quella immagine di Falcone e Borsellino sulla piazza, in che cosa consisterebbe questo tanto proclamato rinnovamento e quale sarebbe la novità rispetto agli atteggiamenti dell’ ex-Sindaco Scrivano. O forse senza questo assessore il paese non può andare avanti??esiste solo lui??

      Dal mio punto di vista, anche senza procedimenti giudiziari, sia lui che il Sindaco avrebbero già dovuto dimettersi quando questo sito, con tanto di registrazione audio, (grazie e complimenti dott. Albanese per l’analisi scientifica dei fatti), li ha colti nel fatto di raccontare frottole in Consiglio Comunale e ha fatto notare chiaramente come hanno tradito le promesse elettorali.

      Tu Damiano vuoi predicare bene, hai pure votato sufficiente (poi se chiarissi il perchè del tuo voto sarebbe il massimo), ma questo tuo banalizzare la questione, mettendo sullo stesso piano cose diverse, onestamente lascia un pò l’amaro in bocca. Qua l’unico museo che c’è è quello di una responsabilità e serietà ormai estinte..ciao

    7. Deluso.Solo polemiche ed accuse,mai nessuno che porti avanti iniziative pro Alimena.Lasciamo che la Giustizia faccia il suo corso.ricordiamoci che nessuno fino all’ultima sentenza è colpevole,valido sia per Scrivano sia per Tedesco.In questi giorni ci viene un insegnamento dai ragazzi che stanno allestendo il museo,a loro il mio plauso,cerchiamo di imitarli.

    8. Sig. Pippo Solo per il fatto che lei si nasconde e da come scrive Io ritengo lei sia solo un “VIGLIACCO “.
      Non mi risulta che nessun consigliere comunale abbia procedimenti penali in corso.
      La prego di dedicarsi ai problemi del Paese (se ne è capace),
      Di non spostare il tiro sulla giustizia per nascondere le inefficienze dell’attuale amministrazione.
      Ma proprio se si vuole occupare di giustizia si occupi dell’assessore Tedesco. Scrivendo cerca di ritagliarsi un ruolo e c’è riuscito , quello di “UTILE IDIOTA”. Pino Scrivano

    9. Caro signor Pippo, o potrei dire, signor Nessuno, visto che non ha il coraggio di identificarsi, nascondendosi dietro un nome di fantasia.
      Essendo una consigliera, le posso assicurare, che nessun consigliere di minoranza, è stato rinviato a giudizio come lei ha scritto falsamente.
      Ha forse qualche “cutugno” e cerca di infangare in un blog???
      Non faccia il fantomatico paladino della Legalità, si identifichi se ha un pò di coraggio, tanto la vera legalità farà il suo corso!!

    10. Sig Franco Buonasera,
      ho chiamato il soccorso stradale,è andato fuori strada, come si dice in gergo scolastico ” FUORI TEMA “.
      Ho postato qualcosa di interessante e Lei rimugina ancora le stesse cose o come si dice nel nostro amato dialetto ” pista ancora l’acqua no murtali “. Non si affanni,!!!! lasci un post attinente al nostro discorrere e agli argomenti da Lei sollecitati; ha forse finito il carburante ??????.
      Esaminando ciò che afferma, sono sicuro che Lei è sicuramente :
      - un giovane rampante a affermato nella vita;
      - un soggetto carismatico;
      - un cittadino con anima e coscienza da Lupo;
      cominci a correre per la prossima competizione elettorale, ma non si affanni troppo, rischia di arrivare ” SFINITO ” e ancora ” SECONDO ”
      Un caro saluto e una buona serata
      sogni d’oro.
      Pippo.

    11. Sig . Pippo credo che siamo d’accordo che l ‘assessore deve lasciare. Lei vedo che è l’Aavvocato dell caus perse? ma non si rende conto che difende una amministrazione fallita senza anima senza carisma. Fatta di vecchi . E giovani in cerca che non so quale rinnovamento stanno proponendo .” O giovaniin cerca di lavoro per i propri genitori” . Spere lei non ne faccia parte di questa amministrazione, altrimenti le consiglio una maschera. Suggerisca al sindaco di licenziare tedesco. Quantomeno dimostra un minimo di coerenza. Franco

    12. Sig Franco buongiorno,
      stupisce la sua minuziosa attenzione in merito all’articolo pubblicato ieri su Gds a firma del Sig Quattrocchi.
      Volevo farle notare che l’articolo era semplicemente siglato e solo un conoscitore o chi ha interessato il giornalista può conoscere il cognome; e poi visto che Lei è molto attento alle notizie divulgate dalla stampa Le suggerisco di commentare anche le altre : articoli e anche stralci di interrogatori contenuti in un libro, riguardanti altro
      ” PROCEDIMENTO DI RINVIO A GIUDIZIO ” per reati ben più gravi.
      Mi giunge notizia che altri componenti dell’Amministrazione, “consigliere di minoranza” sia stato rinviato a giudizio.
      Chieda e visto che Lei è un paladino della LEGALITA’ suggerisca a chi oggetto di tale procedimento,
      ( indipendentemente della natura del reato ) di dimettersi in piena autonomia senza che nessuno lo solleciti.
      Ora la saluto e le auguro una serena giornata.
      Pippo.

    13. Ieri è uscito l’articolo che informava del rinvio a giudizio dell’assessore tedesco. La minoranza chiede coerenza alla maggioranza. nel senso che quello che dice deve fare. La legalità si deve sempre mettere in atto. nel senso che il sindaco deve revocare l’assessore Tedesco.Io l’ho votato e mi aspetto questo. ho notato un’altra cosa ieri che l’articolo era firmato da quattrocchi come mai????????????????????. Chiedo anche a chi legge deve interrogarsi come mai???????????????????

    14. Premetto che ho votato stracci , Mi sento no deluso di più di deluso , indignato. Non è stata fatta una cosa che ha detto in campagna elettorale. Ma sulla “Legalita” ci si comporta senza equivoci e senza appartenenza. L’assessore tedesco deve lasciare l’amministrazione le accuse su di lui sono gravi, Aspetto un atto di coerenza non vorrei ricredermi,vi ho votato ma purtroppo per me e per quelli che vi abbiamo votato. non siete neanche la fotocopia sbiadita della passata amministrazione.

    15. Oleandro . Tu appartieni alla categoria dei codardi. Ti ricordo che non sei giudice per stabilire se il comportamento dell’amministrazione è corretto. ” deve essere la magistratura a stabilirlo” . mai visto una giunta che fa finta di non sapere della presenza di una fattura da pagare, e ricordarsi di restituirla a bilancio approvato con uno degli ultimi protocolli del comune ” forse proprio con l’ultimo”. La prego di non occuparsi di me è delle mie cose lo faccio molto bene io. Le consiglio “se non si vergogna di essere amico dell’attuale sindaco” di far revocare le deleghe all’assessore tedesco Percchè non si può predicare legalitá e non agire di conseguenza. Di politica vive qualcuno dell’attuale amministrazio .” Io vivo del mio lavoro come sempre. Come vede io ho il coraggio di rispondere col mio nome lei no, “le ricordo che è solo un utile idiota”

    16. Sign Scrivano non si preoccupi che a tempo debito avremo modo di confrontarci di presenza.è inutile che rimarca il fatto della fattura perché non sussiste nessun Reato!le consiglio di mangiare pesce invece di pani scurdatu che le fa bene alla memoria! E poi le volevo dire che dalle sue ormai insulse parole si evince chiaramente un modo di essere estraneo all amministrazione,in poche parole:u lupu di mala coscienza,comu opera pensa!!!!!!detto antico che rende benissimo l idea….cmq bando alle ciance Cerchi di impegnarsi e concentrarsi Sul suo futuro.le auguro di risolvere al più presto i suoi tanti problemi Con tutto il cuore!io torno al lavoro,perché caro signore Forse ancora non l ha capito che di politica non si dovrebbe vivere perché eticamente non è corretto,si vive con il lavoro non con le cariche.ma tanto con lei queste parole sono sprecate….un tempo ero suo sostenitore ma ahimè i suoi continui sbalzi politici mi hanno fatto riflettere…Ps.mi sa lei ignora che la lega nord è nata da un distaccamento del partito comunista….Andreotti aveva ragione:il potere logora,soprattutto chi non ce l’ha….

    17. Sig. Oleandro se si qualifica anzichè fare il vigliacco ci troviamo meglio.
      Ma credo che lei è un addetto ai lavori.
      Io mi risolverò i miei problemi e dimostrerò la mia estraneetà a tutto.
      Ma L’accusa dell’assessore tedesco io la ritengo molto grave e non dovrebbe perdere neanche un minuto a dimettersi.
      CON I RAGAZZI NON SI SCHERZA.
      ANALIZZIAMO LA COERENZA DELL’ATTUALE SINDACO.
      HA PARTECIPATO ATTIVAMENTE ALLA MIA CAMPAGNA ELETTORALE.
      E’ STATO PRESENTE A TANTI INCONTRI.
      ALLE NAZIONALI HA VOTATO INGROIA.
      ALLE POLITICHE HA VOTATO PD.
      RICORDO AL VIGLIACCO CHE SCRIVE IO NON HO CAMBIATO MAI SCHIERAMENTO. SONO RIMASTO SEMPRE NEL CENTRO DESTRA . NON RAGGIUNGERE GLI OBBIETTIVI NON SIGNIFICA INCOERENZA “MAGARI SFORTUNA”. GUARDATI ALLO SPECCHIO E SAI COSA FARE PERCHè TU E I TUOI AMICI STATE ROVINANDO ALIMENA. CONSIGLIA AL SINDACO “SE GLI RIMANE UN BRICIOLO DI COERENZA” DI REVOCARE LA DELEGA ALL’ASSESSORE TEDESCO. DI FARE CHIAREZZA SULLA FATTURA NON INSERITA IN BILANCIO. “LA LEGALITà è QUESTA “. Di avere cura dei cittadini Alimenesi, non considerare la carica un passatempo. Ma sopratutto di mettere in pratica le cose dette in campagna elettorale.
      ALTRIMENTI IL RISULTATO E’ QUELLO CHE VI STATE SERVENDO DEL NOSTRO PAESE. PINO SCRIVANO

    18. SIGNIFICATO DI COERENZA: Conformità tra le proprie convinzioni e l’agire pratico.

      “Coerenza” di scrivano:
      ottobre 2013 candidatura popolo delle libertà (Nello Musumeci) risultato: FALLITO, NON ELETTO.

      FEBBRAIO 2014 CANDIDATURA lega nord (Maroni)
      risultato : FALLITO, NON ELETTO.

      MAGGIO 2014 CAMPAGNA ELETTORALE A SPADA TRATTA PER MICCICHè
      RISULTATO: FALLITO, ANZI DOPPIO FALLIMENTO: MICCICHè UNICO CAPOLISTA IN ITALIA NON ELETTO.(ASSURDO!).

      SITUAZIONE ATTUALE: INDAGINI IN CORSO PER VOTO DI SCAMBIO POLITICO MAFIOSO(416 TER.), MICA POLPETTE.

      CREDO CHE DOVREBBE RIVEDERE E RIFLETTERE BENE,ANZI IN MANIERA PROFONDA,IL SUO CONCETTO DI COERENZA E LEGALITà.UN RINVIO A GIUDIZIO COME QUELLO CHE PENDE SU DI LEI NON è PER NIENTE PARAGONABILE A QUELLO DELL’ ASSESSORE TEDESCO,IN CUI TRA L’ ALTRO LA LEGALITà NON CENTRA PROPRIO NULLA!!!!!!(E PRIMA DI USARE QUESTA PAROLA SI SCIACQUI LA BOCCA!)I PRESUNTI FATTI A LEI CONTESTATI HANNO LESO IN MANIERA PESANTE LA DIGNITà E L’ IMMAGINE DELLA NOSTRA CITTADINA, DELLA COLLETTIVITà ALIMENESE E DI TUTTI I CITTADINI ONESTI .SI VERGOGNI E CERCHI UN MODO UTILE PER FARE AMMENDA IN FUTURO.
      PS.è PROPRIO VERO:
      “LA COERENZA SI DEVE DIMOSTRARE NON CON LE PAROLE MA CON I FATTI”…E LEI HA FALLITO PESANTEMENTE…

    19. L’amministrazione non può usare due pesi e due misure. Se gli rimane un briciolo di coerenza dovrebbe revocare la delega di Assessore al Sig Roberto Tedesco e costituirsi parte civile nel processo che lo riguarda. Anche la stampa non può usare due pesi e due misure . Credo va dato giusto risalto alla richiesta fatta al sindaco dal gruppo consiliare Amare Alimena. LA COERENZA SI DEVE DIMOSTRARE NON CON LE PAROLE MA CON I FATTI. Pino Scrivano

    Lascia un commento

    Prima di essere pubblicati saranno approvati dal moderatore

      Come formattare il testo
    • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
    • Tag HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
    • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.


    << PRECEDENTE
    SUCCESSIVO >>


    Torna su




    Segui alimenaonline.eu su FACEBOOK



    Ultime News SITI AMICI